A TERGU PER IL SECONDO ANNO LA SCUOLA CON METODO MONTESSORI

L’Amministrazione comunale di Tergu, guidata dal Sindaco Gianfranco Satta, per il secondo anno consecutivo ha deciso di attivare la sezione sperimentale, a indirizzo Montessori, scuola dell’infanzia “Casa dei Bambini”.

La scelta della chiusura della scuola dell’infanzia viene valutata dall’amministrazione  non come fattore negativo ma quale opportunità di crescita per l’intera Comunità e del territorio.

L’amministrazione rimarca positivamente un progetto, nato da un’esigenza di un gruppo di genitori, che hanno deciso di puntare su una scuola capace di essere un ambiente educativo attento ai ritmi di apprendimento peculiari di ogni bambino. volendo porre al centro del processo di apprendimento il bambino stesso con le sue potenzialità, avvicinandosi al metodo montessoriano, sicuri dei risultati finali.

Il presupposto indispensabile,  per realizzare una scuola sperimentale montessoriana è quello della massima fiducia nell’interesse spontaneo del bambino, nel suo impulso naturale di agire e di conoscere, la ricerca di un ambiente adatto, scientificamente organizzato e preparato, dove armonia di colori, materiale di sviluppo e arredi a misura dei bambini consentono agli stessi di esprimere la propria personalità e soddisfare i propri bisogni formativi.

Ultimo punto fondamentale del metodo montessoriano è promuovere l’autonomia del bambino sulla base di un adeguamento ai suoi bisogni dell’intera struttura educativa.

La struttura scolastica è fornita di materiali e arredi funzionali al metodo montessoriano, finanziati attraverso un progetto proposto alla Regione Sardegna nel 2018.

L’amministrazione conclude:“Tale progetto vuole evitare, superando gli ingiusti parametri numerici imposti, da parte delle famiglie giovani, l’abbandono del paese per trasferirsi in altri centri dove possono usufruire di scuole, causando un danno economico al piccolo paese come il nostro, la copertura finanziaria di detto progetto è garantita in parte dalla rinuncia dell’indennità del Sindaco in favore della Scuola dell’infanzia”.

Gianni Carra

Author: ANGLONALIFE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *